Privacy Policy
Ultime

Le pagelle di Juventus – Lazio

Strakosha 5,5 – Vola sulla sassata di Ronaldo, ma sul primo e sul secondo goal può sicuramente fare meglio

Wallace 5,5 – Esce continuamente dalla linea mettendo in mostra un senso dell’anticipo non comune. Rinvia di testa sui piedi di Pjanic sul primo goal, non taglia la linea di passaggio e non attacca la palla sull’assist di Cancelo per il 2-0

Acerbi 6 – Gestisce senza patemi particolari gli attaccanti bianconeri, si alza qualche volta oltre la metà campo per cercare fortuna. Non tiene il passo di Cancelo sullo 0-2

Radu 6 – Non sbaglia quasi nulla, anche se a tutti gli effetti viene puntato pochissime volte

Marusic 5,5 – Attacca poco, rischia poco in difesa ma nel complesso porta poco alla causa. Da un esterno ci si aspetta altro, non è in grado di effettuare un dribbling

Parolo 5,5 – Prova a rendersi pericoloso con gli inserimenti, ma il resto della sua partita è tra i palleggiatori bianconeri, al centro del torello. Non la vede praticamente mai

Leiva 6 – Randella, sradica palloni e prova ad impostare. Meno trascinatore rispetto al solito, si spegne con il passare dei minuti ma è comunque sufficiente

Milinkovic 5,5 – Macchinoso, nervoso e impreciso. E’ in ritardo di condizione ma deve imparare ad essere lucido in queste condizioni, semplificando le giocate

Lulic 6 – Tra i più intraprendenti, pasticcia un po’ troppo ma è vivo e in partita. Cancelo lo manda in tilt un paio di volte

Luis Alberto 5 – Lento, molle, pretenzioso. Gioca sul velluto e finisce divorato dagli avversari che gli fagocitano tutti i palloni. Un bel tiro a giro, un corner calciato bene e un numero infinito di palloni persi

Immobile 5,5 – Dimenticato da tutti lì davanti, solo e sperduto in mezzo a una selva di inferociti difensori bianconeri. Prova a muoversi e creare qualcosa ma non è giornata

All. Inzaghi 5 – Nessuna novità, Lazio che corre dietro al pallone e non lo vede mai. Ennesima sparizione della squadra oltre il sessantesimo, con i cambi non sposta nulla e la Lazio perde la seconda partita su due. Come l’anno e come l’anno prima, gli scontri diretti sono un ostacolo quasi insormontabile

Badelj 6 – Entra e mette ordine, recupera un paio di palloni e prova a dare geometrie ad una squadra che in ampiezza si muove però troppo poco

Correa 6 – Qualche guizzo, fa vedere che il potenziale qualitativo c’è e bisogna trovare il modo di sfruttarlo. Non è lui che deve vincere queste partite a mezz’ora dalla fine e soprattutto in svantaggio

Durmisi s.v.

 

Juventus

Szczesny s.v.; Cancelo 6.5, Bonucci 6, Chiellini 6, Alex Sandro 5.5; Khedira 6 (Bentancur s.v.), Pjanic 7 (Emre Can 5), Matuidi 6.5; Bernardeschi 6 (D.Costa 5.5), Mandzukic 7, C.Ronaldo 5.5. All. Allegri 6

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: