Privacy Policy
Dal Campo

Conferenza stampa Inzaghi: “Voltiamo pagina, è il momento di muovere la classifica”

Nel post partita del match valido per la seconda giornata di Serie A TIM, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dall’Allianz Stadium di Torino.

“Nella prima stagione abbiamo alternato due moduli: nello scorso anno, invece, siamo riusciti a raccogliere due punti in più con il 3-5-2. Quest’oggi siamo partiti con Milinkovic più alto rispetto al solito e poi siamo tornati al vecchio schieramento tattico: dovremo fare meglio in futuro, ma effettueremo anche delle valutazioni. La squadra oggi è stata bene in campo ed ha offerto una buona prestazione, ma la gara è stata decisa da una grande rete di Pjanic, giocatore che ha nelle corde determinati colpi.

Dobbiamo comunque dare qualcosa in più perché altrimenti con la sufficienza non si possono ottenere risultati migliori. In futuro, dunque, dovremo crescere di condizione senza dimenticarci che abbiamo affrontato le prime due del campionato che, nell’ultima edizione di Serie A, avevano raccolto più di 90 punti: non è bastato quello che abbiamo offerto nelle prime due prestazioni della stagione, avremmo dovuto crederci di più ed offrire qualcosa di meglio sul campo. In questo modo, anche gli episodi che ci sono stati sfavorevoli sarebbero potuti essere a nostro vantaggio.

Dobbiamo fare di più, non dobbiamo guardare al passato, ma solo al nostro futuro perché ci aspettano gare importanti: siamo chiamati a vincere contro il Frosinone per muovere la classifica, abbiamo le possibilità per farlo. La prestazione di quest’oggi non mi è dispiaciuta, ma serviva altro per ottenere un risultato migliore: lo sappiamo cosa serve per espugnare l’Allianz Stadium, perché nella passata stagione siamo riusciti a strappare i tre punti. La Juventus ed il Napoli non hanno fatto molto più di noi, ma sono stati determinati ed hanno creduto in quello che hanno offerto sul terreno di gioco: quest’ultime due squadre lottano per lo Scudetto e per la Champions League; per raggiungere questi livelli dobbiamo crescere sicuramente. Sapevamo che tanti calciatori avrebbero ritardato nell’intraprendere la preparazione estica: Luis Alberto era reduce ad esempio da un infortunio importante, ma non ci aspettavamo, invece, la Juventus ed il Napoli alle prime due giornate di campionato. Queste compagini vantano grandissime rose e ci può stare che dopo una mezz’ora giocata alla pari, Pjanic realizzi un gran gol: dobbiamo tutti fare di più, io in primis. Ora è arrivato il momento di muovere la classifica, anche se sappiamo che tutte le altre compagini della Serie A saranno difficili da affrontare.

Wallace si è ben espresso quest’oggi, come tutti i suoi compagni di reparto, ma fisicamente a livello di squadra avremmo dovuto far meglio contro Napoli e Juventus. Lo scorso anno avevamo già battuto i bianconeri e dovremo dunque alzare l’asticella per provare a crescere”.

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: