Privacy Policy
Dal Campo

Inzaghi: “Una disattenzione fatale, ma ora rialziamoci”

Al termine della gara contro i partenopei, il tecnico biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky. 

“Negli ultimi dieci minuti della prima frazione di gioco ci siamo abbassati troppo e, per questo motivo, abbiamo incassato il gol del pareggio. Il Napoli lavora sempre su determinate situazioni che avevamo studiato: è un vero peccato perché siamo calati e siamo stati disordinati. C’è del rammarico, ma sapevamo che sarebbe stato difficile affrontare la compagine partenopea alla prima giornata di campionato. Dovremo rialzarci perché sabato ci attende subito una gara difficile.

In alcune partite dobbiamo ancora migliorare: la partita era iniziata bene, poi abbiamo commesso una disattenzione in occasione del pareggio di Milik ed prodezza di Insigne ha consegnato la vittoria al Napoli. Dobbiamo rialzarci e migliorare la nostra condizione, soprattutto per quanto riguarda qualche individualità per noi molto importante. Sabato prossimo dovremo offrire un’ottima prestazione, servirà grande attenzione. Lavoreremo sugli errori di questa sera per sfidare i campioni in carica. Dovremo lasciarci alle spalle questa brutta sconfitta perché il campionato non si ferma e noi dovremo migliorare soprattutto sotto il punto di vista fisico.

Sono arrabbiato per il primo gol subito perché è scaturito da una situazione di gioco che avevamo studiato, mente in occasione della seconda rete partenopea, Inigne è riuscito a trovare l’incrocio dei pali: non dovevamo abbassare il livello della nostra concentrazione in occasione dell’azione che ha portato in gol Milik. Dovremo lavorare su noi stessi provando a riscattarci già dalla prossima giornata di campionato”.

Conferenza stampa Inzaghi: “C’è rammarico, ma testa alla Juventus”

Il tecnico biancoceleste è intervenuto in conferenza dalla sala stampa dell’Olimpico al termine della gara contro gli azzurri.

“Quest’oggi eravamo partiti molto bene, avevamo un buon palleggio ed avevamo fatto registrare un buon possesso palla senza mai abbassarci con gli esterni di centrocampo. Dopo il gol subito, invece, ci siamo abbassati ed abbiamo concesso qualche occasione da gol. Dovevamo prestare più attenzione sul taglio di Callejon che ha portato al gol del pareggio di Milik. Poi nella seconda frazione di gioco non siamo rientrati in campo nel migliore dei modi. In certe gare dobbiamo dare qualcosa di più: c’è rammarico perché i ragazzi hanno dato il massimo sul terreno di gioco.

Sono stato costretto a schierare calciatori che erano reduci da un periodo ridotto di preparazione, ma ciò è accaduto perché abbiamo avuto alcune defezioni per squalifica. Milinkovic e Luis Alberto devono crescere di condizione: lo spagnolo è reduce da un infortunio ed ha iniziato in ritardo gli allenamenti precampionato. Tra Caceres, Badelj e Milinkovic avrei schierato dall’inizio solo il serbo: i primi due sarebbero entrati in corsa perché si sono aggregati al gruppo solo dai primi giorni di agosto, ma invece sono stato costretto a prendere determinate scelte. I partenopei non hanno creato molto, ma hanno vinto. Dovremo analizzare ciò che è andato bene e quel che, invece, non è stato svolto al meglio. Dovremo inoltre analizzare tanti elementi prima di una gara difficile da affrontare come quella che ci attende sabato prossimo contro la Juventus”.

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: