Privacy Policy
Dal Campo

Interviste post partita: Strakosha, Acerbi, Correa

Strakosha: “Nessuna tragedia, dobbiamo ripartire dalle nostre consapevolezze”

Nel post partita della prima giornata di campionato disputata contro il Napoli, il portiere biancoceleste Thomas Strakosha è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Nella prima mezz’ora di gioco abbiamo dominato, poi è emersa un po’ di stanchezza ed il Napoli è cresciuto grazie alle sue qualità riuscendo, inoltre, a portarsi sulla parità. Nella ripresa i partenopei sono passati in vantaggio troppo presto ed il loro gol ci ha tagliato le gambe, ma noi siamo rimasti in partita fino all’ultimo. Abbiamo cercato il gol della parità fino all’ultimo, ma non è arrivato. Non dobbiamo trovare alibi, ma non dobbiamo nemmeno fare tragedie perché siamo alla prima giornata e dobbiamo continuare ad essere consapevoli dei nostri mezzi perché sabato ci attende subito un’altra grande squadra come la Juventus.

Si può vincere e si può perdere contro tutte le squadre: dovremo dare il massimo sabato prossimo perché le qualità non ci mancano e, perciò, in settimana dovremo lavorare pensando alla Juventus: i bianconeri, come tutte le altre compagini, non saranno al massimo della forma fisica. Acerbi ha grande qualità: giochiamo sempre da dietro e lui ha i colpi giusti per costruire la manovra dal basso. Il nostro numero 33 ci ha aiutati molto questa sera e dovremo basare anche su di lui il nostro gioco per migliorare le nostre trame. Non dobbiamo pensare al passato, la gara di questa sera deve essere alle nostre spalle: dovremo preservare più a lungo la concentrazione e dovremo ripartire dalle nostre qualità. Lo scorso anno alla prima giornata di campionato abbiamo pareggiato con la SPAL, ora invece dobbiamo concentrarci sulla Juventus”.

Acerbi: “Ci faremo trovar pronti per la Juventus”

Francesco Acerbi, dopo aver debuttato in Serie A TIM con la maglia biancoceleste in occasione di Lazio-Napoli, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky. 

“Nel finale di partita ho colpito un palo a seguito di un colpo di testa, non sono stato fortunato. Meritavamo il pareggio soprattutto per la prima mezz’ora di gara che abbiamo svolto. Dopo il gol annullato ai partenopei ci siamo abbassati ed abbiamo incassato il gol della parità. È sicuramente emersa un po’ di stancheczza e, dopo esser passati in svantaggio, non siamo più riusciti a rimediare. Dobbiamo ripartire dalla prima mezz’ora. Fisicamente non siamo al massimo e dobbiamo analizzare i nostri errori per affrontare al meglio sabato prossimo la Juventus.

Siamo una grande squadra, proviamo ad impegnarci sempre dando il massimo sul campo svolgendo, inoltre, quello che viene richiesto dal mister. Nel corso della settimana dobbiamo limitare i nostri errori provando ad imparare dal passato. Non siamo al masismo della condizione, c’è rammarico, ma dobbiamo pensare subito ai bianconeri: ci faremo trovar pronti nella seconda giornata di campionato. Quando sono sceso in campo ho pensato solo al Napoli. So di avere tra le mani un’opportunità importante: qui alla Lazio devo svolgere un buon campionato con l’aiuto dei compagni che, si da subito, mi hanno messo in condizione di giocare.

Voglio lavorare su me stesso e sui miei obiettivi personali per riuscire ad esprimermi nel miglior modo possibile lasciando parlare il campo. L’Olimpico è emozionante, darò sempre il massimo per i colori biancocelesti. Durante il gioco urlo molto per incitare i miei compagni di squadra. In gruppo ci aiutiamo molto verbalmente perché una parola può tenere un calciatore sulle corde e può preservare il livello della concentrazione. Un urlo può salvare anche un gol”.

Correa: “I tifosi ci hanno sostenuti fino alla fine”

Al termine di Lazio-Napoli, l’attaccante biancoceleste Joaquin Correa è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Nella prima frazione di gioco abbiamo sofferto ed abbiamo subito la rete del pareggio. Nel finale abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiare, ora dovremo migliorare su determinati aspetti per esprimerci nel miglior modo in futuro. Ringrazio i tifosi perché ci hanno sostenuti fino alla fine e soprattutto perché mi hanno accolto molto bene a Roma: dobbiamo continuare a lottare tutti insieme per provare a vincere già dal prossimo match di campionato.

A Torino servirà massima concentrazione: stiamo lavorando tanto e quella di sabato prossimo sarà una gara fondamentale per noi e dovremo impegnarci ancor di più. So che devo migliorare sotto porta, voglio maturare a livello di gol ed assist: sto lavorando su questi aspetti e spero di far divertire i tifosi e di vincere con il Club biancoceleste”.

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: