Privacy Policy
Calciomercato Ultime

Telenovela Milinkovic: facciamo chiarezza

La premessa non può prescindere dalle parole del Presidente Lotito di due giorni fa: per Milinkovic servono offerte monstre e solo cash. 
Detto questo, cerchiamo di fare un breve ma esplicativo riassunto delle voci relative al fuoriclasse serbo.

In Italia le squadre accostate al Sergente sono state due: Juventus prima e Milan poi. Per quanto riguarda i bianconeri, Milinkovic è sempre stato il sogno nemmeno troppo segreto per completare un centrocampo stellare e dare l’assalto definitivo alla Champions League. Dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo però le risorse economiche in casa bianconera si sono notevolmente ridotte. Si era fatto il nome di alcune contropartite tecniche che però Lotito ha rifiutato, e a meno di clamorose cessioni tipo Pjanic l’arrivo del serbo resterà un sogno.
Nell’ultima settimana invece, da Milano sponda rossonera arrivano con insistenza voci relative a presunti accordi già presi con l’entourage del calciatore. Anche qui Lotito è stato chiaro: non accetto operazioni in prestito con diritti di riscatto. Questa modalità sembrerebbe tagliare definitivamente le gambe ai sogni rossoneri, ancora sotto il controllo dell’UEFA per il FPF  e quindi impossibilitata ad esposizioni economiche così importanti. Sugli organi di informazioni risulta poco o niente di questa trattativa, ma sui social qualcuno sostiene il contrario. 

Anche dall’estero le squadre accostate al gigante serbo sono sempre state due: Real Madrid e Manchester United. 
Il mercato inglese scadrà oggi, quindi salvo clamorosi colpi di scena come la cessione di Pogba al Barcellona, la pista britannica sembrerebbe essersi definitivamente chiusa. 
Quella del Real invece, ad oggi sembrerebbe la pista più percorribile. I blancos non hanno problemi economici, hanno appena venduto Cristiano Ronaldo per 100 milioni ed hanno liberato un posto a centrocampo con la cessione di Kovacic (in prestito) al Chelsea. In più c’è sempre la telenovela Modric ancora in piedi. Che l’arrivo di Milinkovic sia legato a doppio filo alla cessione del loro numero 10 non è un mistero, ma i campioni d’Europa potrebbero piazzare il colpo anche senza cedere il fuoriclasse croato. Per la Spagna il mercato chiuderà il 31 agosto, ma facciamo fatica a credere che la Lazio possa privarsi del suo fuoriclasse senza la possibilità di rimpiazzarlo. E proprio per questo motivo siamo convinti che a Formello abbiano fissato una deadline oltre la quale chiuderanno le porte della cessione di Milinkovic. 

Il mercato, specialmente quest’anno, ha dimostrato che non esistono più giocatori incedibili. Esistono però esigenze tecniche che non possono essere totalmente soppiantate dai freddi numeri di bilancio. La Lazio, anche a detta dei suoi massimi dirigenti, ha il dovere di provare ad arrivare in Champions League; per farlo non può prescindere da Milinkovic o da sostituti che non lo facciano rimpiangere troppo. 
Il mercato chiuderà tra una settimana e subito dopo inizierà una stagione colma di impegni. La Lazio si farà trovare pronta, ne siamo certi. 

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: