Privacy Policy
Dal Campo

E’ in casa il sostituto di Immobile?

E’ rientrato alla base dopo il prestito della stagione scorsa e sta facendo letteralmente sfracelli in ritiro.

 

Chi è Alessandro Rossi?

Nato a Roma il 3 gennaio 1997 Rossi è l’ultimo bomber sfornato dalla cantera biancoceleste. Vincitore della classifica marcatori nel campionato primavera 16/17 a mani basse con 24 reti. 184 cm per 77 kg di cattiveria. Fa l’esordio con la prima squadra nella stessa stagione, entrando ad 8 minuti dal termine nella partita interna contro il Crotone vinta 1 a 0. Chiude la prima stagione tra i professionisti con 3 presenze per un totale di 43′ di gioco. La stagione successiva la società decide di mandarlo a farsi le ossa alla Salernitana in serie B. Appassionato da sempre del cartone animato “Holly e Benji” sale alla ribalta della cronaca nella partita contro il Bari segnando con un’acrobazia degna del miglior Oliver Hutton. Termina la stagione con 27 presenze condite da 3 gol e 3 assist. Poi il ritorno alla base e la partenza in ritiro per Auronzo di Cadore, pronto per un nuovo prestito ma cosi non sarà. Dopo le prime 2 amichevoli condite da 10 gol, alcuni di pregevole fattura, molte squadre si informano per Sandro e alla fine sembra avere la meglio il Lucerna, con il giocatore già in viaggio per la Svizzera. Ma qui il colpo di scena, squilla il telefono, il trasferimento salta per i dubbi del presidente. Dietrofront, Rossi torna alla Lazio e continua il ritiro e rinizia da dove aveva lasciato. Stupendo Mister Inzaghi e i tanti tifosi accorsi a vedere da vicino i loro beniamini. Grande prova e gol contro la Spal in 30 minuti di gioco. La Lazio lascia il Veneto con la consapevolezza di avere qualcosa in più di un promettente attaccante tra le proprie fila.

About the author

Redazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: